Il treno e il fascino del lontano

Un viaggio a ritroso nel tempo attraverso la storia e la memoria per riscoprire il ruolo sociale ed economico che ha avuto il treno nella vita delle persone.

Gli alunni della Classe 2C   hanno ricordato la storia del trasporto su rotaia e l’evoluzione che ha avuto il treno nel trasporto merci e passeggeri. I treni moderni garantiscono sicurezza e rapidità, ma soprattutto sono la migliore risposta alle richieste ambientali con il loro basso impatto sull’inquinamento.

Gli alunni della classe 2 F, invece, hanno evidenziato l’immagine romantica del treno che,  come il viaggio,  rappresenta il mistero, la fantasia e la ricchezza della conoscenza. Pertanto le tematiche ambientali e quelle culturali  procedono insieme e  il treno può aiutare a valorizzarle e a scoprirle. L’ intreccio di relazioni umane nelle stazioni ferroviarie, di vite parallele sui vagoni, di incontri casuali negli scompartimenti è stato rimarcato con  citazioni letterarie, testi poetici e aforismi. Non sono mancati riferimenti cinematografici con la presentazione di locandine   dei film più famosi girati su rotaie (“Assassinio sull’Orient Express”, “Train de vie”, “Harry Potter”). La continuità didattica orizzontale  si è rivelata vincente e produttiva in quanto è stata vissuta come comunicazione,  scambio e percorso di scoperta. Sabato, 26 maggio 2018, il dottor Mariano Tosques  ha tenuto una lezione sulla realizzazione del sistema di trasporto ferroviario in Italia e sul ruolo della stazione di Termoli lungo la Direttrice Adriatica. L’incontro è risultato didatticamente proficuo e l’argomento ha  suscitato nei ragazzi un particolare  interesse.  Apprezzata anche dai dirigenti FS di Foggia e di Bari  l’iniziativa della scuola “Bernacchia-Brigida”,  attenta al territorio e protesa a  far conoscere l’importanza del treno che continua ad essere un’infrastruttura primaria nel rispetto dell’ambiente e un mezzo di trasporto tra i più affascinanti.

 

Share

Comments are closed