Concorso Nazionale: I colori della vita

Vince la scuola che abbatte i muri della “diversità

Si è svolta il 31/05/2017, presso il Museo della Memoria a San Giuliano di Puglia (Cb), la cerimonia di premiazione della XII edizione del  concorso “I colori della vita”.  Il concorso nazionale è nato nel 2005 a San Giuliano di Puglia in memoria del tragico evento sismico del 31 ottobre 2002 , in cui persero la vita 27 bambini e la loro maestra Carmela Ciniglio. Quest’anno, l’Istituto Omnicomprensivo statale “R. Capriglione” di Santa Croce di Magliano con il patrocinio del Miur,  ha dedicato il concorso   al tema dell’accoglienza e della diversità, intitolandolo “Oltre i muri”. A tal riguardo la Dirigente scolastica, Giovanna Fantetti ,  ha sottolineato: «La scuola  dovrebbe promuovere e insegnare l’accoglienza prima ancora di insegnare saperi e competenze.  La scuola che ha un senso  è quella che sa educare all’altro, all’accettazione del diverso”.

Hanno ricevuto targhe e attestati di premiazione le scuole provenienti da ogni parte dell’Italia, per le seguenti sezioni: elaborato grafico-artistico, poesia, elaborato multimediale, arrangiamento musicale.

Sono state premiate ben sette alunne della scuola ”Bernacchia-Brigida” di Termoli.

Per la sezione grafica, scuola secondaria di I grado: I premio Alessia Panico di IA; II premio Livia Fortunato di IIA; III premio Laura Del Sole IC.

Hanno ricevuto il Premio speciale “Romeo Iurescia” per l’originalità  le alunne di IA: Francesca Cacchione, Sveva Cariello, Silvia Pagliaccio, Sofia Pano.

Tutte le alunne, guidate dalla professoressa Raffaella Pagliarulo, hanno saputo esprimere con linguaggio artistico chiaro, diretto, ma anche poetico che non bisogna temere la “diversità”  poiché questa costituisce un valore che arricchisce la nostra esistenza e allarga i nostri orizzonti, rendendoci migliori.

 

Share

Comments are closed